Scrivi la tua mail per ricevere i nuovi articoli

riceverai una mail di conferma

TagCloud

Compiti del lunedì: è giusto assegnarli?

Link


Il tempo scuola in Finlandia

Link


Il sabato a scuola: favorevoli e contrari

Link


I compiti durante le vacanze

Link


Il dibattito sui compiti in Francia

Link


Compiti del lunedì: è giusto assegnarli?

Link


Il tempo scuola in Finlandia

Link


Il sabato a scuola: favorevoli e contrari

Link


I compiti durante le vacanze

Link


Il dibattito sui compiti in Francia

Link


Compiti del lunedì: è giusto assegnarli?

Link


Il tempo scuola in Finlandia

Link


Il sabato a scuola: favorevoli e contrari

Link


I compiti durante le vacanze

Link


Il dibattito sui compiti in Francia

Link


Compiti del lunedì: è giusto assegnarli?

Link


Il tempo scuola in Finlandia

Link


Il sabato a scuola: favorevoli e contrari

Link


I compiti durante le vacanze

Link


Il dibattito sui compiti in Francia

Link


Compiti del lunedì: è giusto assegnarli?

Link


Il tempo scuola in Finlandia

Link


Il sabato a scuola: favorevoli e contrari

Link


I compiti durante le vacanze

Link


Il dibattito sui compiti in Francia

Link


Compiti del lunedì: è giusto assegnarli?

Link


Il tempo scuola in Finlandia

Link


Il sabato a scuola: favorevoli e contrari

Link


I compiti durante le vacanze

Link


Il dibattito sui compiti in Francia

Link


Compiti del lunedì: è giusto assegnarli?

Link


Il tempo scuola in Finlandia

Link


Il sabato a scuola: favorevoli e contrari

Link


I compiti durante le vacanze

Link


Il dibattito sui compiti in Francia

Link


Compiti del lunedì: è giusto assegnarli?

Link


Il tempo scuola in Finlandia

Link


Il sabato a scuola: favorevoli e contrari

Link


I compiti durante le vacanze

Link


Il dibattito sui compiti in Francia

Link


Assemblea del 22 aprile 2013

Momento assembleare.Il giorno 22 aprile 2013, alle ore 11.00, si è riunita l'assemblea degli alunni della scuola primaria di Vezzano per decidere se continuare la regola sulla divisione del cibo in mensa, decisa nella precedente assemblea (1.2.2013).

Erano presenti 97 alunni, 6 genitori, 7 insegnanti e la dirigente scolastica.

L'assemblea viene diretta dagli alunni di quinta.

Presidente: Erik Zuccatti; vicepresidente: Jacopo Beatrici; verbalisti: Pietro Vichi e Mirko Tasin.

 

Ogni classe ha elencato i pro e i contro di questa regola.

Argomenti a favore:

  • Lo spreco è minore.

  • È possibile mangiare quello che ci si sente.

  • Le cuoche sono più soddisfatte.

  • Gli alunni più grandi possono autocontrollarsi.

  • È facoltativo, non obbligatorio.

  • Meno richiamo delle insegnanti.

  • I bambini hanno più energie e meno fame al ritorno a casa.

  • È una proposta piacevole.

Argomenti contrari:

  • Qualche volta l'igiene non è rispettata.

  • Qualche bambino mangia troppo poco, altri, invece, troppo.

  • Ogni maestra deve controllare troppi bambini.

  • Gli alunni più piccoli non riescono a fare divisioni eque.

  • Bisogna essere informati su allergie, diete, intolleranze... dei bambini.

Sono state fatte queste proposte:

  • Le divisioni nei piatti dovrebbero essere fatte sempre dalle insegnanti con posate pulite.

  • I bambini potrebbero controllare ogni giorno il menù e mettersi a tavola con compagni con i quali è possibile dividere il cibo.

  • Serve collaborazione: le insegnanti devono esercitare un controllo preciso e gli alunni devono impegnarsi a rispettare le regole.

  • Sarebbe meglio dare porzioni più piccole soprattutto ai bambini delle classi 1° e 2°.

  • Un genitore propone che le dosi giuste dovrebbero essere porzionate dalle cuoche in cucina.

Un alunno di quarta ha risposto che le dosi di cibo sono stabilite da una dietista e quindi non possono essere cambiate.

Si procede alla votazione:

FAVOREVOLI: 58 alunni, 3 genitori, 4 insegnanti

CONTRARI: 39 alunni, 3 genitori, 3 insegnanti

Le decisioni prese sono le seguenti:

  • Dovranno essere rispettate le regole

  • Gli alunni dalla prima alla quarta si faranno dividere il cibo dalle insegnanti; i ragazzi di quinta potranno fare da sé

  • Si ripete che lo scambio è facoltativo.

La dirigente, vista la minima differenza tra favorevoli e contrari, decide di portare il verbale dell'assemblea all'attenzione dei rappresentanti del comitato mensa e al presidente del Consiglio dell'Istituzione. Quindi potranno esserci cambiamenti o modifiche in questa decisione. Darà una risposta per iscritto.

L'assemblea si scioglie alle ore 12.00.

© 2012 Istituto Comprensivo della Valle dei Laghi