Scrivi la tua mail per ricevere i nuovi articoli

riceverai una mail di conferma

TagCloud

Compiti del lunedì: è giusto assegnarli?

Link


Il tempo scuola in Finlandia

Link


Il sabato a scuola: favorevoli e contrari

Link


I compiti durante le vacanze

Link


Il dibattito sui compiti in Francia

Link


Compiti del lunedì: è giusto assegnarli?

Link


Il tempo scuola in Finlandia

Link


Il sabato a scuola: favorevoli e contrari

Link


I compiti durante le vacanze

Link


Il dibattito sui compiti in Francia

Link


Compiti del lunedì: è giusto assegnarli?

Link


Il tempo scuola in Finlandia

Link


Il sabato a scuola: favorevoli e contrari

Link


I compiti durante le vacanze

Link


Il dibattito sui compiti in Francia

Link


Compiti del lunedì: è giusto assegnarli?

Link


Il tempo scuola in Finlandia

Link


Il sabato a scuola: favorevoli e contrari

Link


I compiti durante le vacanze

Link


Il dibattito sui compiti in Francia

Link


Compiti del lunedì: è giusto assegnarli?

Link


Il tempo scuola in Finlandia

Link


Il sabato a scuola: favorevoli e contrari

Link


I compiti durante le vacanze

Link


Il dibattito sui compiti in Francia

Link


Compiti del lunedì: è giusto assegnarli?

Link


Il tempo scuola in Finlandia

Link


Il sabato a scuola: favorevoli e contrari

Link


I compiti durante le vacanze

Link


Il dibattito sui compiti in Francia

Link


Compiti del lunedì: è giusto assegnarli?

Link


Il tempo scuola in Finlandia

Link


Il sabato a scuola: favorevoli e contrari

Link


I compiti durante le vacanze

Link


Il dibattito sui compiti in Francia

Link


Compiti del lunedì: è giusto assegnarli?

Link


Il tempo scuola in Finlandia

Link


Il sabato a scuola: favorevoli e contrari

Link


I compiti durante le vacanze

Link


Il dibattito sui compiti in Francia

Link


La festa dell'accoglienza 2013

I nuovi arrivati alla scuola di Vezzano.Venerdì 13 settembre noi alunni della scuola primaria di Vezzano ci siamo recati a piedi al parco giochi di Ciago per conoscere e accogliere i nuovi arrivati.

 

Tutti in fila usciamo dal paese di Vezzano.Avanti sempre in salita!Attenti a dove mettere i piedi!Superiamo il capitello di Santa Maria.Ed eccoci a Ciago.

La maestra Daniela ci legge la storia mentre i bambini di quinta si rimettono le maschere fatte in prima.Quest'anno per la nostra scuola sarà l'anno dello spazio per questo la maestra Daniela ci ha letto il racconto: “Voglio la luna”e poi abbiamo mimato alcuni momenti importanti con dei giochi di squadra.

Ecco il racconto: VOGLIO LA LUNA di Lucia Scuder

Due topi stavano scalando una montagna. (gioco 1)

Due topi e una bicicletta. Quando raggiunsero la cima della montagna, videro la Luna. “Ehi guarda lassù, guarda la Luna, quant'è bella, così bianca e lucente!” “Già, se solo potessimo raggiungerla!” Tornando a casa sulla loro bicicletta,ebbero un'idea: “Costruiamo una scala”. E cominciarono a intrecciare una lunga corda. (gioco2) Lavorarono per giorni e giorni...

Poi la lunga, lunga, lunga scala fu finalmente pronta.

Chiesero ad un uccello amico di volare fin lassù: “Puoi attaccare questa alla Luna?”

Il volo ebbe inizio. Quando l'amico finalmente raggiunse la Luna li chiamò. I due topi cominciarono a salire.

E salirono, salirono perché in verità la Luna è molto lontana. (gioco 3)

Infine raggiunsero la meta: “Evviva!” Nessun gatto quassù, urrà, urrà!”

Erano felici! Ballarono e risero sulla superficie della Luna. (gioco 4)

Ballarono e risero per un giorno intero... finché uno dei due guardò verso il basso e vide una palla verde e blu.

“Ehi vieni a vedere com'è bello laggiù.” “Ma è la Terra!”

Improvvisamente la loro gioia si trasformò in malinconia.

“Eh già, laggiù sulla Terra sì che si stava bene: c'è il formaggio, la nostra casa.” “É vero, ci sono i nostri amici,la bicicletta.” I due topi non riuscirono più a trattenersi. Così spiccarono una rapida corsa e … arrivarono giusto in tempo per aggrapparsi a una zampa del loro amico. E volarono,volarono giù fino alla Terra. (gioco5)

Poichè le cose cambiano secondo il punto di vista!

Ecco la descrizione dei giochi a piccoli gruppi.

La carriola vivente.CARRIOLA SUL DOSSO (gioco 1)

Si fanno gruppi da due bambini, uno dei due prende per le gambe l'altro compagno e lo solleva in modo che cammini con le mani, lo spinge fino alla fine del percorso in cima al dosso. Chi aveva difficoltà a fare il percorso perchè troppo grande o troppo piccolo veniva aiutato da una maestra.

Gruppo: Tommaso, Manuel R, Serena

La corda si fa sempre più lunga.CERCA E ANNODA I FILI (gioco 2)

Sparsi sul prato c'erano fili dei colori delle cinque squadre: arancione, nero, giallo, bianco, azzurro. Dovevamo cercare i fili del colore della nostra squadra quando li trovavamo la maestra ce li faceva annodare uno dopo l'altro fino a creare una lunga corda colorata.

Gruppo: Edoardo, Manuel M. Rey

Arrampicata.PERCORSO SUL CASTELLO ( gioco 3)

Questo gioco si faceva uno alla volta per iniziare si saliva dalle scale del castello poi si passava sul ponte dondolante e si scendeva dallo scivolo rosso, poi si passava sotto il palo delle acrobazie, e si saliva sulla rete azzurra, ci si spostava a destra della rete e si scendeva a terra, si faceva un giro attorno alla corda rossa infine si ritornava in fila.

Gruppo: Lorenzo, Giulia, Nicolò, Matthew

Cantiamo e balliamo con gioia.MIMO DELLA FELICITÀ (gioco 4)

Le maestre proponevano una canzone poi ce la cantavano, c'erano due maestre che ci spiegavano come fare il balletto, dopo la terza volta che cantavano l'avevamo imparata, la cantavamo e la ballavamo.

Gruppo: Giulia P. Giada, Martin

Via di corsa sotto il ponte!PASSAGGIO SOTTO IL PONTE E AFFERRA LA TERRA (gioco 5)

Per questo gioco bisogna mettersi a coppie uno di fronte all'altro, si mettono le mani a ponte e si fa un ponte di mani, in fondo c' era un'insegnante che teneva una palla con disegnata la Terra. La prima coppia passa sotto e tocca la palla e poi si va avanti finché tutti hanno toccato la Terra.

Poi bisogna afferrare la Terra: i bambini si mettono in cerchio, uno sta in mezzo, il bambino che ha la palla deve lanciarla ad un compagno dall'altra parte del cerchio cercando che quello in mezzo non la prenda, se la prende il bambino che l' ha tirata deve andare in mezzo al posto del compagno.

Gruppo: Asia,Laura, Angela

Urrà, che bel dono!Infine i nuovi arrivati si sono presentati e i ragazzi di quinta hanno donato a ciascuno un luccicante segnalibro spaziale.

Alunni di classe quarta

Noi di prima abbiamo continuato il lavoro iniziato al parco e facendo tanti nodi abbiamo trasformato le corde in una scala, poi abbiamo costruito la terra e la luna e ... guardate un po':

La nostra scuola ospita la storia.La Terra appesa all'entrata.I topi salgono la scala.La luna e l'uccellino all'ultimo piano.

 

© 2012 Istituto Comprensivo della Valle dei Laghi