Scrivi la tua mail per ricevere i nuovi articoli

riceverai una mail di conferma

TagCloud

Compiti del lunedì: è giusto assegnarli?

Link


Il tempo scuola in Finlandia

Link


Il sabato a scuola: favorevoli e contrari

Link


I compiti durante le vacanze

Link


Il dibattito sui compiti in Francia

Link


Compiti del lunedì: è giusto assegnarli?

Link


Il tempo scuola in Finlandia

Link


Il sabato a scuola: favorevoli e contrari

Link


I compiti durante le vacanze

Link


Il dibattito sui compiti in Francia

Link


Compiti del lunedì: è giusto assegnarli?

Link


Il tempo scuola in Finlandia

Link


Il sabato a scuola: favorevoli e contrari

Link


I compiti durante le vacanze

Link


Il dibattito sui compiti in Francia

Link


Compiti del lunedì: è giusto assegnarli?

Link


Il tempo scuola in Finlandia

Link


Il sabato a scuola: favorevoli e contrari

Link


I compiti durante le vacanze

Link


Il dibattito sui compiti in Francia

Link


Compiti del lunedì: è giusto assegnarli?

Link


Il tempo scuola in Finlandia

Link


Il sabato a scuola: favorevoli e contrari

Link


I compiti durante le vacanze

Link


Il dibattito sui compiti in Francia

Link


Compiti del lunedì: è giusto assegnarli?

Link


Il tempo scuola in Finlandia

Link


Il sabato a scuola: favorevoli e contrari

Link


I compiti durante le vacanze

Link


Il dibattito sui compiti in Francia

Link


Compiti del lunedì: è giusto assegnarli?

Link


Il tempo scuola in Finlandia

Link


Il sabato a scuola: favorevoli e contrari

Link


I compiti durante le vacanze

Link


Il dibattito sui compiti in Francia

Link


Compiti del lunedì: è giusto assegnarli?

Link


Il tempo scuola in Finlandia

Link


Il sabato a scuola: favorevoli e contrari

Link


I compiti durante le vacanze

Link


Il dibattito sui compiti in Francia

Link


Una giornata a Santa Massenza.

Nella sala macchine.La mattina di martedì 17 aprile 2012 con il Bus Bus Settete ci siamo recati alla Centrale Idroelettrica di S. Massenza.

LA CENTRALE

In gruppo davanti ad una turbina.

In cammino nella galleria.Nella sala macchine.Nella sala controllo.Un addetto che lavora alla centrale ci stava aspettando. Dopo averci fatti sistemare in un’aula didattica ci ha narrato la storia della centrale e il suo funzionamento. In seguito muniti di caschetto ci ha portati al suo interno. Per arrivare abbiamo percorso una lunga galleria scavata nella roccia. Abbiamo potuto osservare da vicino i vari gruppi di macchine e ci sono state spiegate le funzioni. Le macchine erano però tutte spente perché è da qualche tempo che la centrale non produce energia. La nostra guida ci ha permesso di osservare con calma spiegandoci tutto ciò che ci circondava, facendoci riflettere e rispondendo alle nostre domande. Siamo poi saliti nella sala - controllo dove abbiamo potuto osservare una mappa che tiene controllate le altezze dell’acqua dei laghi vicini. Dopo i centri di comando, attraverso una passerella ci siamo addentrati nella montagna e siamo arrivati ai tubi della condotta forzata .

Chiara, Alessandro B., Leonardo, Tommaso, Alessandro T., Veronica Da.

VISITA ALL’OBELISCO

Il testo sull'obelisco.L'obelisco dei 21.Foto di classe sotto l'obelisco dei 21.

Dopo il pranzo al sacco al “Parco due Laghi” siamo tornati a S. Massenza per osservare il famoso” Obelisco dei 21 martiri”. La signora Dorigoni ci ha ospitati nella sua proprietà e attraverso un sentiero in mezzo al bosco siamo arrivati al posto dove è ubicato lo storico monumento. Abbiamo potuto osservare e leggere l’epigrafe riportata.

Questo obelisco ricorda la storia di 21 ragazzi fra i 19 e i 23 anni originari di Bergamo che nel 1848, sono venuti in Trentino per contribuire alla liberazione di questa regione dall’impero austro-ungarico. Sono stati però spiati, presi, portati a Trento e poi uccisi. L’obelisco è stato fatto nel posto dove i giovani “corpi-franchi” sono stati catturati. Nel 1919 la gente di Bergamo ha voluto erigere questo monumento in ricordo dei suoi ragazzi.

Nicole, Elisa, Anna e Michela R.

UNA RICCA MERENDA

La merenda preparata dalla signora Elena.La signora Elena ci ha accolti.La nostra giornata si è conclusa con una ricca merenda offertaci dalla signora Elena. L’obelisco che abbiamo visto si trova infatti nella proprietà privata della famiglia Dorigoni e la signora oltre a permetterci l’ingresso ci ha anche preparato una gustosa merenda. Dopo esserci rifocillati, dissetati e riposati abbiamo ringraziato per l’ospitalità e la gentilezza e abbiamo ripreso il cammino verso la scuola. Sotto un sole cocente siamo saliti attraverso la strada Pedegaza fino a Fraveggio e poi scesi a Vezzano.

Michela M., Iris, Luca e Simone

© 2012 Istituto Comprensivo della Valle dei Laghi