Scrivi la tua mail per ricevere i nuovi articoli

riceverai una mail di conferma

TagCloud

Compiti del lunedì: è giusto assegnarli?

Link


Il tempo scuola in Finlandia

Link


Il sabato a scuola: favorevoli e contrari

Link


I compiti durante le vacanze

Link


Il dibattito sui compiti in Francia

Link


Compiti del lunedì: è giusto assegnarli?

Link


Il tempo scuola in Finlandia

Link


Il sabato a scuola: favorevoli e contrari

Link


I compiti durante le vacanze

Link


Il dibattito sui compiti in Francia

Link


Compiti del lunedì: è giusto assegnarli?

Link


Il tempo scuola in Finlandia

Link


Il sabato a scuola: favorevoli e contrari

Link


I compiti durante le vacanze

Link


Il dibattito sui compiti in Francia

Link


Compiti del lunedì: è giusto assegnarli?

Link


Il tempo scuola in Finlandia

Link


Il sabato a scuola: favorevoli e contrari

Link


I compiti durante le vacanze

Link


Il dibattito sui compiti in Francia

Link


Compiti del lunedì: è giusto assegnarli?

Link


Il tempo scuola in Finlandia

Link


Il sabato a scuola: favorevoli e contrari

Link


I compiti durante le vacanze

Link


Il dibattito sui compiti in Francia

Link


Compiti del lunedì: è giusto assegnarli?

Link


Il tempo scuola in Finlandia

Link


Il sabato a scuola: favorevoli e contrari

Link


I compiti durante le vacanze

Link


Il dibattito sui compiti in Francia

Link


Compiti del lunedì: è giusto assegnarli?

Link


Il tempo scuola in Finlandia

Link


Il sabato a scuola: favorevoli e contrari

Link


I compiti durante le vacanze

Link


Il dibattito sui compiti in Francia

Link


Compiti del lunedì: è giusto assegnarli?

Link


Il tempo scuola in Finlandia

Link


Il sabato a scuola: favorevoli e contrari

Link


I compiti durante le vacanze

Link


Il dibattito sui compiti in Francia

Link


Uscita con Thomas

Un cartellone della mostra.Martedì 10 dicembre siamo andati alla sala della cassa rurale per parlare di come si riciclano i rifiuti.

Riciclare significa: suddividere i rifiuti e riutilizzarli per fare altri prodotti.

Riutilizzare significa: comprare un oggetto e quando hai finito di utilizzarlo cerchi un altro modo di usarlo o qualcuno a cui potrebbe servire.

 

Thomas, che è un ragazzo che lavora nell’azienda che gestisce i rifiuti, ci ha parlato del riciclaccio e del riuso dei rifiuti.

Ha chiamato quattro bambini e ha detto di metterci ognuno davanti ad un bidoncino, di infilarci dentro una mano e spiegare ai compagni cosa secondo noi c’era dentro: carta, plastica, vetro o alluminio.

Da questo gioco ho imparato a riconoscere di che materiale è fatto un rifiuto e anche dove si vede il bollino su cui c’è scritto dove è stato prodotto.

Dopo aver capito bene cosa era contenuto nei bidoni Thomas ha tirato fuori tutto e abbiamo discusso se un elemento era da riciclare o riusare. Thomas ci ha poi fatto vedere dei tipi di bottiglie diverse.

Per esempio la bottiglia di plastica si può riusare mentre il cartone del latte va riciclato perché è fatto di tetra pak.

Dopo aver finito di spiegare il riciclo ci siamo girati dove Thomas aveva sistemato due foto: nella prima dove c’era una tavola apparecchiata elegantemente mentre nell’altra c’erano delle persone sedute su un tappeto in una capanna che mangiavano. Thomas ci ha fatto notare le differenza tra le due foto: noi siamo più fortunati perché abbiamo a disposizione più cose e più comodità mentre le persone che mangiavano per terra erano meno fortunate e più in pericolo per i germi che potevano esserci nei loro cibi.

Thomas aveva posizionato poi quattro frigoriferi su cui noi dovevamo attaccare le figurine che ci aveva dato, divise per stagioni: inverno, primavera, estate e autunno. Sulle figure figurine c’erano tanti frutti e verdure diverse.

Tutti noi abbiamo attaccato la nostra immagine e abbiamo ottenuto una figura geometrica.

Abbiamo capito che dovevamo mettere le immagini secondo le stagioni in cui venivano raccolti i frutti o le verdure disegnate, Thomas ci ha però fatto capire che quegli alimenti noi ormai li mangiamo in quasi tutte le stagioni.

Ci ha poi spiegato da dove provenivano tutti gli alimenti e su un tappeto con disegnato il mondo ci ha fatto vedere quanta distanza c’era tra noi e il paese da dove venivano certi cibi: abbiamo capito che è importante guardare da dove viene un cibo e comperare quello che viene prodotto più vicino a noi perché il viaggio è più corto e perciò è più fresco.

Poi abbiamo fatto un altro gioco: a due bambini è stata data una canna da pesca con cui bisognava pescare gli oggetti che si potevano riusare, tutte le cose da pescare avevano un bollino:

  • Rosso: sbagliato

  • Giallo: né giusto né sbagliato

  • Verde: giusto

Per ogni contenitore pescato ci ha spiegato perché aveva il bollino di quel colore. Per esempio la lattina di coca-cola aveva il pallino rosso perché si può riciclare ma non riusare, la borsa di stoffa aveva il pallino verde perché posso riusarla ogni volta che faccio la spesa.

Abbiamo poi visto altre due foto: un mercato con le cose appoggiate su dei pezzi di tela e un nostro supermercato con le cose tutte ben disposte e in ordine. Anche qui abbiamo notato le differenze. Da noi ci sono sicuramente meno problemi di malattie e di germi.

Giulia Vichi

© 2012 Istituto Comprensivo della Valle dei Laghi