Scrivi la tua mail per ricevere i nuovi articoli

riceverai una mail di conferma

TagCloud

Compiti del lunedì: è giusto assegnarli?

Link


Il tempo scuola in Finlandia

Link


Il sabato a scuola: favorevoli e contrari

Link


I compiti durante le vacanze

Link


Il dibattito sui compiti in Francia

Link


Compiti del lunedì: è giusto assegnarli?

Link


Il tempo scuola in Finlandia

Link


Il sabato a scuola: favorevoli e contrari

Link


I compiti durante le vacanze

Link


Il dibattito sui compiti in Francia

Link


Compiti del lunedì: è giusto assegnarli?

Link


Il tempo scuola in Finlandia

Link


Il sabato a scuola: favorevoli e contrari

Link


I compiti durante le vacanze

Link


Il dibattito sui compiti in Francia

Link


Compiti del lunedì: è giusto assegnarli?

Link


Il tempo scuola in Finlandia

Link


Il sabato a scuola: favorevoli e contrari

Link


I compiti durante le vacanze

Link


Il dibattito sui compiti in Francia

Link


Compiti del lunedì: è giusto assegnarli?

Link


Il tempo scuola in Finlandia

Link


Il sabato a scuola: favorevoli e contrari

Link


I compiti durante le vacanze

Link


Il dibattito sui compiti in Francia

Link


Compiti del lunedì: è giusto assegnarli?

Link


Il tempo scuola in Finlandia

Link


Il sabato a scuola: favorevoli e contrari

Link


I compiti durante le vacanze

Link


Il dibattito sui compiti in Francia

Link


Compiti del lunedì: è giusto assegnarli?

Link


Il tempo scuola in Finlandia

Link


Il sabato a scuola: favorevoli e contrari

Link


I compiti durante le vacanze

Link


Il dibattito sui compiti in Francia

Link


Compiti del lunedì: è giusto assegnarli?

Link


Il tempo scuola in Finlandia

Link


Il sabato a scuola: favorevoli e contrari

Link


I compiti durante le vacanze

Link


Il dibattito sui compiti in Francia

Link


Il magico mondo delle api

Tutti attenti per scoprire i segreti del magico mondo delle api.Scuola Primaria di Vezzano - Classe seconda

Venerdì 19 aprile 2013 un apicoltore è venuto a trovarci per farci conoscere il magico mondo delle api.

Il signor Sergio ha portato in classe un'arnia, la casetta delle api, e ci ha spiegato tante belle cose.

 

Abbiamo imparato che la famiglia delle api è molto grande; c'è l'ape regina che è la mamma di tutte le api, è la più grande e bella dell'alveare, l'unica che depone le uova, ed è nutrita con la pappa reale.

Poi ci sono i fuchi, i maschi, hanno una vita breve e sono dei “veri fannulloni”, si fanno imboccare, perché hanno una bocca che non gli permette di mangiare da soli, e in autunno vengono scacciati dall'alveare.

Infine ci sono le api operaie che cambiano mestiere a seconda della loro età. Le api più giovani tengono tutto in ordine e pulito, nutrono le larve, badano alla regina, costruiscono celle con la cera, sistemano il cibo nelle celle del magazzino e sorvegliano la porta di casa pronte a scacciare i nemici. Solo le api più anziane possono uscire dall'alveare alla ricerca del cibo e dell'acqua, che mettono nella borsa melaria che si trova all'interno del loro corpo. Durante la bella stagione ogni ape-operaia fatica tutti i giorni dall'alba al tramonto per portare il nettare all'alveare, possono compiere fino a trecento viaggi.

Durante l'inverno le api-operaie riposano al caldo strette attorno alla regina e si nutrono con le provviste di miele raccolte in estate.

Nel barattolo abbiamo potuto vedere le api giovani che hanno un colore più chiaro, quelle vecchie che sono più scure ed i fuchi che sono i più grossi. Com'è  buono il miele

La cosa più curiosa per me.....

Filippo: mi è piaciuto scoprire che le api sanno imbalsamare gli animali, infatti quando un animale entra all'interno dell'arnia e viene ucciso le api lo ricoprono di propoli per non creare cattivo odore e per non causare infezioni. Inoltre mi è piaciuto scoprire che l'ape regina quando sente che un'altra ape sta per rubarle il posto, sfrega le ali chiamando a raccolta le sue fedeli e poi sciama.

Emma: mi è piaciuto quando il signor Sergio ci ha raccontato che l'ape regina può deporre ben 3000 uova al giorno.

Thomas: mi è piaciuto vedere l'arnia che è la casa delle api ed assaggiare il miele.

Maria Vittoria: mi è piaciuto scoprire che le api fanno una danza per far vedere alle altre api dov'è il nettare.

Federico: mi è piaciuto sapere che le api stanno sveglie tutta la notte per fare la guardia e che la regina depone le uova dentro le cellette.

Giulio: la cosa più curiosa per me è stata sapere che le api riconoscono le api degli altri alveari dall'odore.

Mattia: mi è piaciuto quando ci ha fatto assaggiare il miele, quando abbiamo potuto vedere le api dentro il barattolo e quando ci ha fatto toccare le cellette di cera.

Anna: a me è piaciuto tutto il mondo delle api, ma c'è stata una cosa che mi ha colpita di più, sapere che i fuchi si fanno imboccare.

Luca Comai: mi è piaciuto tanto assaggiare il miele delle api del signor Sergio, perché sono tanto goloso.

Poi non sapevo che le giovani api facessero le spazzine tenendo pulito l'alveare.

Agata: la cosa che mi è piaciuta di più è stato vedere le api nel barattolo e scoprire che quelle giovani sono di colore più chiaro, quelle vecchie più scure ed i fuchi più grossi.

Giada: mi ha incuriosito sapere che i fuchi si fanno imboccare, che l'ape regina sa dove deporre uova dalle quali nasceranno fuchi o api-operaie misurando la grandezza delle cellette, che inoltre può riuscire a deporre 3000 uova al giorno e che le api si riconoscono dall'odore del proprio alveare.

Francesco: mi è piaciuto scoprire che le api raccolgono il nettare nella borsa melaria.

Nausica: mi ha incuriosito sapere che quando un'ape vuol fare sapere alle altre api-operaie che c'è un fiore con tanto nettare glielo dice con una danza circolare.

Nicolò: mi ha incuriosito sapere che le api-operaie raccolgono il nettare nella loro pancia. Mi ha colpito sentire che l'ape regina può deporre fino a 3000 uova.

Luca Faes: mi è piaciuto vedere le api nel barattolino e sapere la differenze tra il fuco che è più grosso, le api giovani che sono di colore più chiaro, mentre quelle più vecchie di colore più scuro.

Franceska: sono tante le cose che mi sono piaciute:

  • sapere che in autunno le api operaie stanno strette insieme all'ape regina,

  • che sanno costruire delle celle di forma perfetta,

  • che l'ape regina può deporre ben 3000 uova al giorno,

  • che per comunicare alle compagne dove si trovano i fiori ricchi di nettare le api fanno una danza circolare, indicandone la direzione e la distanza,

  • inoltre mi è piaciuto scoprire che l'ape regina quando sente che un'altra ape sta per diventare la nuova regina, sfrega le ali, produce un suono e lascia l'alveare con le sue api fedeli e va a costruirne un altro.

Ivan: mi ha incuriosito sapere che esistono le api-guardiane che fanno la guardia vicino alla porta dell'alveare, che i fuchi vengono scacciati quando arriva l'autunno, ma mi ha incuriosito di più la nascita di un'ape.

Emiliano: mi ha incuriosito scoprire che quando le api vanno a prendere il nettare sanno esattamente ritornare nell'arnia da dove sono uscite, perché riconoscono i colori, infatti le arnie sono colorate. Mi è piaciuto anche saper che l'ape regina può deporre ben 3000 uova al giorno e assaggiare il miele.

Christian: mi è piaciuto vedere le api e sapere che l'ape regina riesce a misurare la grandezza delle cellette e deporre le uova piccole e grandi al posto giusto. Mi ha anche stupito sapere che dopo aver sposato l'ape regina il fuco muore.

© 2012 Istituto Comprensivo della Valle dei Laghi