Scrivi la tua mail per ricevere i nuovi articoli

riceverai una mail di conferma

TagCloud

Compiti del lunedì: è giusto assegnarli?

Link


Il tempo scuola in Finlandia

Link


Il sabato a scuola: favorevoli e contrari

Link


I compiti durante le vacanze

Link


Il dibattito sui compiti in Francia

Link


Compiti del lunedì: è giusto assegnarli?

Link


Il tempo scuola in Finlandia

Link


Il sabato a scuola: favorevoli e contrari

Link


I compiti durante le vacanze

Link


Il dibattito sui compiti in Francia

Link


Compiti del lunedì: è giusto assegnarli?

Link


Il tempo scuola in Finlandia

Link


Il sabato a scuola: favorevoli e contrari

Link


I compiti durante le vacanze

Link


Il dibattito sui compiti in Francia

Link


Compiti del lunedì: è giusto assegnarli?

Link


Il tempo scuola in Finlandia

Link


Il sabato a scuola: favorevoli e contrari

Link


I compiti durante le vacanze

Link


Il dibattito sui compiti in Francia

Link


Compiti del lunedì: è giusto assegnarli?

Link


Il tempo scuola in Finlandia

Link


Il sabato a scuola: favorevoli e contrari

Link


I compiti durante le vacanze

Link


Il dibattito sui compiti in Francia

Link


Compiti del lunedì: è giusto assegnarli?

Link


Il tempo scuola in Finlandia

Link


Il sabato a scuola: favorevoli e contrari

Link


I compiti durante le vacanze

Link


Il dibattito sui compiti in Francia

Link


Compiti del lunedì: è giusto assegnarli?

Link


Il tempo scuola in Finlandia

Link


Il sabato a scuola: favorevoli e contrari

Link


I compiti durante le vacanze

Link


Il dibattito sui compiti in Francia

Link


Compiti del lunedì: è giusto assegnarli?

Link


Il tempo scuola in Finlandia

Link


Il sabato a scuola: favorevoli e contrari

Link


I compiti durante le vacanze

Link


Il dibattito sui compiti in Francia

Link


 

Scuola Secondaria di Primo Grado

Cristoforo Madruzzo

Indirizzo: via 25 aprile, 7 - 38073 Cavedine

Telefono e fax: 0461568892

Posta elettronica:

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Insegnante fiduciario:

prof. Alessandro Fabris

 

Passo Vezzena

panoramaL’escursione a Passo Vezzena proposta per gli alunni delle classi terze della SSPG di Cavedine all’interno del progetto Scuola-Montagna è stata interessante ed istruttiva.

Martedì 23 settembre era una giornata di sole e noi alunni siamo partiti volentieri con il pullman per recarci a Passo Vezzena, nell’Altopiano dei Sette Comuni al confine con la provincia di Vicenza. Accompagnati dai nostri insegnanti e dalla guida alpina, ci attendeva una giornata ricca di interessanti spunti da cogliere anche per approfondire la nostra conoscenza storica.

 

Infatti Passo Vezzena ha segnato il confine fra il Regno d'Italia e l'Impero Austro-Ungarico, pertanto tutta la zona è stata fortemente interessata dagli eventi della prima guerra mondiale. 

La Piana di Vezzena si trova principalmente nel territorio del Comune di Levico Terme ed è caratterizzata da ampie distese di pascoli disseminate di buche dovute ai bombardamenti della Prima Guerra Mondiale.mucche

Infatti il principale prodotto tipico è il formaggio Vezzana.

Lì sorgono due fortezze austroungariche tuttora presenti anche se completamente in rovina, edificate quando il Trentino apparteneva all’impero austro-ungarico: il forte Verle (m 1560) e il forte Vezzena o Spitz di Levico (m 1908).

 

Il Forte Verle, costruito tra il 1907 e il 1914, serviva per controllare il passaggio stradale e impedire un'eventuale invasione italiana proveniente dall'Altopiano di Asiago. Trovandosi in prima linea, fu una delle strutture militari più attive.

verleIl forte Vezzena aveva un'importantissima funzione di osservatorio grazie alla sua posizione strategica; venne chiamato "l'occhio degli altipiani".  Poteva controllare la zona a sud verso Asiago e tutto il versante nord della Valsugana.

Il panorama in cima alla montagna era davvero incantevole: si poteva dominare la valle con il lago di Caldonazzo. Bisognava essere prudenti perché si affacciava a strapiombo con un salto di 1300 metri sulla Valsugana.

La guida alpina che ci accompagnava ci ha poi informati sulle specie di alberi tipiche del posto, come ad esempio i pini mughi o gli abeti bianchi.

 

È stato interessante e ci siamo divertiti in compagnia dei nostri amici.

© 2012 Istituto Comprensivo della Valle dei Laghi