Scrivi la tua mail per ricevere i nuovi articoli

riceverai una mail di conferma

TagCloud

Compiti del lunedì: è giusto assegnarli?

Link


Il tempo scuola in Finlandia

Link


Il sabato a scuola: favorevoli e contrari

Link


I compiti durante le vacanze

Link


Il dibattito sui compiti in Francia

Link


Compiti del lunedì: è giusto assegnarli?

Link


Il tempo scuola in Finlandia

Link


Il sabato a scuola: favorevoli e contrari

Link


I compiti durante le vacanze

Link


Il dibattito sui compiti in Francia

Link


Compiti del lunedì: è giusto assegnarli?

Link


Il tempo scuola in Finlandia

Link


Il sabato a scuola: favorevoli e contrari

Link


I compiti durante le vacanze

Link


Il dibattito sui compiti in Francia

Link


Compiti del lunedì: è giusto assegnarli?

Link


Il tempo scuola in Finlandia

Link


Il sabato a scuola: favorevoli e contrari

Link


I compiti durante le vacanze

Link


Il dibattito sui compiti in Francia

Link


Compiti del lunedì: è giusto assegnarli?

Link


Il tempo scuola in Finlandia

Link


Il sabato a scuola: favorevoli e contrari

Link


I compiti durante le vacanze

Link


Il dibattito sui compiti in Francia

Link


Compiti del lunedì: è giusto assegnarli?

Link


Il tempo scuola in Finlandia

Link


Il sabato a scuola: favorevoli e contrari

Link


I compiti durante le vacanze

Link


Il dibattito sui compiti in Francia

Link


Compiti del lunedì: è giusto assegnarli?

Link


Il tempo scuola in Finlandia

Link


Il sabato a scuola: favorevoli e contrari

Link


I compiti durante le vacanze

Link


Il dibattito sui compiti in Francia

Link


Compiti del lunedì: è giusto assegnarli?

Link


Il tempo scuola in Finlandia

Link


Il sabato a scuola: favorevoli e contrari

Link


I compiti durante le vacanze

Link


Il dibattito sui compiti in Francia

Link


 

Scuola Secondaria di Primo Grado

Stefano Bellesini

Indirizzo: via Roma, 3 - 38070 Vezzano

Telefono e fax: 0461864067

Posta elettronica:

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


Insegnante fiduciario: prof. Arrigo Chemolli

 

I primi esseri viventi e le estinzioni

3b fossiliGiovedì 12 dicembre è venuta per la terza volta nella nostra classe, la 3B di Vezzano, Cristina Gadotti, una geologa e viaggiatrice. Ci ha parlato di epoche remote e dei suoi viaggi alla scoperta del passato.

Le prime forme di vita sulla terra furono i batteri unicellulari che poi evolvendosi e adattandosi all’ambiente divennero pluricellulari.

Nel Burgess Shale (Canada) si trovano molti fossili, per esempio i pikaia (il capostipite dei vertebrati) e i trilobiti, i quali erano fossilizzati così bene che si poteva addirittura capire il loro ultimo pasto!

 

La professoressa Gadotti ci ha anche spiegato come si datano i fossili. Il metodo l’ha trovato Willard Libby (un chimico statunitense  ideatore, nel 1947,  del metodo della datazione mediante radiocarbonio):  usando una tavola di legno di una nave degli antichi egizi, presa in prestito da un museo e bruciandola,  trovò il carbonio 14. Il carbonio 14 nel tempo diminuisce e così capì il periodo in cui visse la forma di vita fossilizzata. Se il fossile risale a più di 500.000 anni non si trova più il carbonio 14 ma si può fare la stessa cosa con il potassio 40 e l’uranio.

 

Le estinzioni di massa nella storia della terra sono state in tutto cinque, tutte abbastanza violente. La prima è avvenuta nel Paleozoico a causa di una glaciazione o di una Supernova che ha mandato i suoi raggi gamma sulla terra ed ha causato un’estinzione di massa. La seconda è stata causata da una glaciazione nel periodo del Devoniano ed ha istinto 82% degli esseri viventi. La più grande estinzione, la terza, è avvenuta 251 milioni di anni fa ed è stata causata da un meteorite con un diametro di 450 km che ha provocato molte eruzioni di vulcani ed ha fatto estinguere il 96% degli esseri viventi. La quarta è avvenuta nel Giurassico a causa di un forte cambiamento climatico ed ha causato l’estinzione del 79% degli esseri viventi. L’ultima, la quinta, è avvenuta 65 milioni di anni fa, alla fine del Cretaceo  ed ha causato la morte del 76% degli esseri viventi e l’estinzione dei dinosauri. È stata causata da due meteore che sono cadute sulla Terra a 10 km al secondo.

 

Dopo averci fatto navigare col pensiero nel passato, la professoressa Gadotti ci ha riportato all’attualità facendoci vedere le foto del suo viaggio in America. È andata in un museo chiamato Royal Tyrrell Museum  (in Canada), il museo più famoso sui dinosauri che contiene fossili di tutti i tipi. Ci ha affascinato molto vedere le ossa dei dinosauri, vere e conservate benissimo. Infatti si poteva immaginare che cosa stessero facendo, da quanto sembravano “vivi” . Alcuni di questi dinosauri sono stati trovati al Dinosaur Provincial Park, un parco che si può visitare solo con l’accompagnamento di una guida perché i fossili si trovano ovunque intorno a te. La professoressa Gadotti è anche andata in Gros Morne un parco naturale in Canada dove crescono pochissime piante a causa delle rocce che sono particolarmente pesanti. Le uniche piante che crescono sono carnivore.

 

In quel periodo c’era anche una sfilata molto importante in Canada, a Calgary, dove tutti sfilavano con dei costumi, e ovviamente, la professoressa Gadotti non si è persa l’occasione per andare a conoscere nuove tradizioni.

 

È stata un’esperienza bellissima e molto interessante che ci ha fatto viaggiare con la fantasia in epoche e posti a noi sconosciuti. Ringraziamo la professoressa Gadotti per averci spiegato con passione i suoi viaggi e le sue scoperte. Ringraziamo anche la professoressa Ferrara per averci dato l’opportunità di conoscere tutto ciò.

 

                                                                          Martina Comai 3B SSPG di Vezzano

© 2012 Istituto Comprensivo della Valle dei Laghi