icvalledeilaghi Dal 1 settembre ritiro dei diplomi dell'Esame di Stato di fine primo ciclo presso la segreteria a Vezzano https://t.co/nwj6yj6Sdn
icvalledeilaghi Orari estivi della segreteria https://t.co/5udhiFAlqa
icvalledeilaghi Calendario dell'anno scolastico 2016/2017 https://t.co/jZUPy4yfgz
icvalledeilaghi All'albo la graduatoria interna degli assistenti educatori
icvalledeilaghi All'albo la contrattazione decentrata docenti

Scrivi la tua mail per ricevere i nuovi articoli

riceverai una mail di conferma

TagCloud

La serata della festa della pace

festa paceOgni anno è bello incontrarsi per trascorrere insieme un momento dedicato alla pace. È stata una grande sorpresa ritrovarsi così numerosi! Tanta l’emozione per tutti gli alunni che sono saliti sul palco: cantando, proponendo brevi coreografie, suonando con le band e recitando.

Il presentatore, Paolo Festi, ha saputo coinvolgere il pubblico così il divertimento è stato mega-extra-super! A tutti i partecipanti sono stati distribuiti dei giornali che rappresentavano la cupa vita di ogni giorno. Girando però il foglio si poteva ammirare l’arcobaleno: era un invito a trasformare la nostra vita, a non vedere solo ciò che non va, a sottolineare il positivo. Abbiamo così sventolato i nostri colori in aria per dire a tutti la nostra voglia di pace.

nuvola di tag pace

All’inizio per dare significato al tema, sono stati chiamati sul palco dei rappresentanti delle otto scuole del nostro Istituto Comprensivo. Infatti ogni classe ha creato delle bandiere di stoffa con disegni di pace che saranno esposte nei prossimi giorni per decorare l’aiuola della pace.

 

Dopo il saluto ed i ringraziamenti della nostra Dirigente Laura De Donno, hanno aperto la serata le classi 3-4-5 della scuola primaria di Vezzano. Accompagnate dalla loro maestra Letizia e da Carlo Patton alla chitarra, hanno proposto un canto di pace in lingua tedesca.

 

Si è esibita poi la prima band we are music: DAVIDE alla batteria, VERONICA alla chitarra, al basso LEONARDO, LUCA alla tastiera, CHIARA E SONIA le voci.

Significativi i canti proposti dal mini-coro Camp Fiorì: la pace si può, perfetta Letizia, venti di pace. “Venti di pace soffiano, venti di pace suonano, venti di pace cantano che il sole è tornato a splendere

e ogni nuvola nera, chissà, solo un brutto ricordo sarà lassù nel cielo azzurro e sull’umanità.”

 

Gli alunni della classe 3A della scuola secondaria di Vezzano hanno proposto un momento di riflessione sull’importanza di superare i pregiudizi: sono entranti in scena vestiti di scuro, con una catena al piede che simboleggiava il peso che un pregiudizio ha nella nostra vita. Ma se noi lo vogliamo veramente e ci crediamo, la nostra vita può diventare leggera, positiva, a colori…. e tutto sarà migliore! Proprio per questo, gli stessi alunni, si sono tolti le catene e sono rientrati in scena con tanti palloncini colorati, recitando alcuni dei 30 articoli della dichiarazione dei diritti umani.

 

Martina e Daniele hanno poi cantato Only time di Enya. “Solo il tempo può dire dove va la strada, dove fluisce il giorno…” perciò è importante scegliere bene e diventare protagonisti della propria vita.

Carol, Elisa, Lorenzo, Sebastiano e Valentina della classe quinta della scuola primaria di Calavino hanno recitato la poesia Ho dipinto la pace.

Hanno proseguito i ragazzi della band the creasy boy: Elia alla batteria, Michele e Danilo alla chitarra, al basso Luca, alla tastiera Massimo, Alessia e Federica le voci.

 

Atteggiamenti di rispetto e di pace dovrebbero prevalere sulle violenze e sulle prevaricazioni, purtroppo ancora tanto attuali tra i ragazzi di oggi. Per lanciare questo messaggio, gli alunni della classe 3B della SSPG di Cavedine hanno proposto una coreografia su un mix di 3 brani per dire no al bullismo.

Patrizia e Federica hanno poi cantato un amico è così di Laura Pausini. Infatti l’amicizia vera è alla radice di ogni relazione di pace. “Se un amico è con te non ti perderai in strade sbagliate percorse da chi non ha nella vita un amico così…”

 

La terza band BOLT’S IN THE SKY ha presentato Give Peace a ChanceTutto quello che stiamo dicendo è: date una possibilità alla pace! Il presentatore ha invitato tutto il pubblico a cantare il ritornello scritto su uno striscione. Accompagnavano Valentina alla batteria, Alessandro e Andrea alla chitarra, Ilaria al basso, Celestina alla tastiera, Chiara la voce.

 

La classe 3B della scuola media di Vezzano ha proposto poi una riflessione su Iqbal, simbolo della lotta contro lo sfruttamento dei bambini e il lavoro minorile. È stato un dialogo toccante e profondo che ha coinvolto tutti. Abbiamo capito quanto siamo fortunati! Noi viviamo in una società dove i diritti sono garantiti, ma nel mondo vi sono più di 250 milioni di bambini strappati dagli affetti familiari, costretti ogni mattina ad affrontare una giornata di duro lavoro.

Le intense voci di Martina e Lara, accompagnate alla tastiera da Marilena, hanno poi proposto il brano just give me a reason di Pink.

A conclusione della serata la coreografia su musiche di Grease, proposta dagli alunni della classe 3C di Vezzano, per condividere la gioia di stare insieme.

 

L’ultima esibizione della band TN FIVE: ALEX alla batteria, SAMUEL alla chitarra, al basso YLENIA,alla tastieraANNA, la voceELISAha toccato nel profondo ognuno di noi. Heal the World di Michael Jackson, raccontava il vero significato della pace e dell’amore del mondo. “Se ci tieni abbastanza alla vita, crea un piccolo spazio, crea un posto migliore...“

La festa della pace vuole proprio essere un piccolo spazio per pensare alla pace, per dare importanza a quella parola che può rendere migliore la vita, quella parola che quando la pronunci immagini un arcobaleno, una colomba, un bel modo di stare insieme: anche un sorriso vuol dire pace.

La pace nasce dalle piccole azioni di fratellanza: per una pace globale bisogna partire dal cuore di ognuno.

Grazie di cuore a tutti!!!! A tutto il pubblico presente, alla Dirigente Laura De Donno che crede nel valore di queste iniziative e sempre le sostiene e le rende possibili, agli alunni e agli insegnanti, al maestro Carlo Patton che con il suo entusiasmo sa coinvolgere tutti, al maestro Gianluca Zanolli che ha accolto il nostro invito, al presentatore Paolo Festi per la sua simpatia, agli amici di ForzaBand che gratuitamente hanno messo a disposizione tempo, lavoro ed attrezzatura, alla Cassa Rurale che ha dato il suo contributo per la copertura delle spese di affitto del Teatro.

 

I MOMENTI PIU' SIGNIFICATIVI                                     LE BANDIERE DELLA PACE

© 2012 Istituto Comprensivo della Valle dei Laghi